Mi domando perché quando vivi aspettando un giorno passa lentamente come fosse un anno Mi domando perché non sono nato nel 50 Avrei saputo cosa fare io negli anni 70 Mi domando se sei mia oppure fai finta E se alla fine dei fatti essere onesti conta Mi domando se la storia è stata scritta dagli eroi O da qualcuno che pensava solamente ai cazzi suoi Mi domando perché mi fa schifo la mia faccia A volte si e a volte no Perché a volte voglio avere solo quello che non ho Mi domando soltanto perché Gesù Cristo è morto in croce per me Voglio sentirmi libero da questa onda Libero dalla convinzione che la terra è tonda Libero libero davvero non per fare il duro Libero libero dalla paura del futuro Libero perché ognuno è libero di andare Libero da una storia che è finita male E da uomo libero ricominciare Perché la libertà è sacra come il pane E’ sacra come il pane Mi domando perché pensare troppo mi turba E se una volta almeno mio padre ha fumato l’erba Mi domando se avrò un figlio E se mio figlio mi odierà Perché purtroppo si odia Chi troppo amore ci da Mi domando se la mia è una vita felice E so rispondere solo che mi piace Voglio sentirmi libero da questa onda Libero dalla convinzione che la terra è tonda Libero libero davvero non per fare il duro Libero libero dalla paura del futuro Libero perché ognuno è libero di andare Libero da una storia che è finita male E da uomo libero ricominciare Perché la libertà è sacra come il pane E’ sacra come il pane Libero perché ognuno è libero di andare Libero da una storia che è finita male E da uomo libero ricominciare Perché la libertà è sacra come il pane E’ sacra come il pane …

 

Annunci
Pubblicato su musica. 2 Comments »

Estate 2008, parte prima

Barcelona:
23 luglio anzi partiamo dal 22: ultimo esame va più che bene, un 30
completamente inaspettato come a dimostrare che le situazioni difficili
mi rendono più forte, così dopo una notte passata in giro per salerno
senza nemmeno dormire mi ritrovo nella penisola iberica.
arriviamo
lì io paolone bocconcino nicola clemente e attilio in cerca di una
sistemazione tanto per non venir meno al nostro spirito di avventura,
la troviamo al centro di barcellona direttamente sulla rambla in Plaça
Reial, bellissima piazza crocevia di gente.
che dire è stata una settimana fantastica, a mare poche volte giusto per apprezzare le spiagge di selva del mar e barceloneta
dove non mancavano nudisti quà e là tanto che non ci sembrava poi così
strano, quasi a immedesimarci nella mentalità avanzata di spagnoli e
catalani.
poi su e giù per la rambla a tutte le ore tra supermercati, kebab, mcdonald’s, mercato de la boquerie,
artisti e mimi di giorno, scippatori e prostitute di notte, tra le
tante etnie che si incontrano la rambla sembra proprio un teatro del
mondo.
dopo aver girato per tutto il giorno per barcellona la sera si andava a ballare sempre in locali diversi, dal più catalano malalts de festa con musica reggaetton al locale alto livello ribelino’s passando invano per il sutton (troppo alto livello), otto zutz, shoko, opium, fellini e liquid con schiuma party in piscina, l’ultima serata quella più divertente 😀
giorni
belli grazie anche alla compagnia di sara, tommy, alessandra, manuela,
gennaro e christian, incontrati un po’ per caso come a dimostrare
quanto è piccolo il mondo 😛
la spagna è bella, barcellona ancora di più e si ha la netta sensazione che stanno 10 anni avanti …

 

Estate 2008, parte seconda
Palinuro: una casa, 12 ragazzi che dire di più ?
eravamo io paolone massimo franco roberto domenico mario vito e pierfrancesco poi si sono aggiunti prima paciocca e sammy poi gabriella, alfonso e francesca e solo per il 15 anche maurizio e daniela
siamo partiti pochi di noi il 6 agosto con i motorini, ma era una falsa partenza, la vacanza vera è iniziata l’8 quando siamo partiti tutti insieme.
vacanza rilassante al max in quel di massicelle, a mare mai prima delle 4, prima dalle parti del lido la torre dove spiaggia e mare sono bellissimi e poi al mito degli dei dove però c’era più gente.
sere passate qualche volta a palinuro e marina, più volte alle dune e alla grotta, ma la più bella, l’indimenticabile è stata la serata di ferragosto: La Grotta, tavolo stasi, qualche bottiglia micidiale per qualcuno fondamentale per altri, divertimento allo stato puro in compagnia di silvia rocca e un certo fernando fino alle 7 di mattina senza capire niente, poi una tirata fino alle 9 meno venti insieme a paolone per andare a prendere maurizio alla stazione con il rischio di non arrivarci 😀 un’oretta di sonno, colazione all’una e poi a mare dove troviamo tozzi il moro, bartolo il greco, davide e clemente.

saranno indimenticabili le frasi tipo wa fra e nn t muov di un simpatico napoletano alle dune, megg fatt prev p nn ess rutt u ***, doverosa, ogni pil è trav giustamente azzeccata da mario basler, le stronzate di ciccio tanto da guadagnarsi l’appellativo di ciccio fijem, gavettoni e scherzi, la paura di massimo, la cena vinta sul campo di cuccaro, mai pagata, gli show di mario e le canzoni che hanno fatto da sottofondo a questa vacanza: non ti scordar mai di me, nun saglì, in italia, anema e cor…

tutto il resto non lo si può raccontare, perchè ogni piccola stronzata è stata una pariata 😀

I tuoi grandissimi sogni i miei risvegli lontani I nostri occhi che diventano mani La tua pazienza di perla le mie teorie sull’amore Fatte a pezzi da un profumo buono Il tuo specchio appannato la mia brutta giornata La mia parte di letto in questa parte di vita Il tuo respiro che mi calma se ci appoggi il cuore La nostra storia che non sa finire So che è successo già Che altri già si amarono Non è una novità Ma questo nostro amore è Come musica Che non potrà finire mai Mai mai Le nostre false partenze i miei improvvisi stupori Il tuo “sex & the city” i miei film con gli spari I nostri segni di aria in questi anni di fuoco Solo l’amore rimane e tutto il resto è un gioco I tuoi silenzi che accarezzano le mie distrazioni Ritrovarti quando ti abbandoni Il nostro amore immenso che non puoi raccontare E che da fuori sembrerà normale So che è successo già Che altri già si amarono Non è una novità Ma questo nostro amore è Come musica Che non potrà finire mai Siamo stati sulla luna a mezzogiorno Andata solo andata senza mai un ritorno E abbiamo fatto piani per un nuovo mondo Ci siamo attraversati fino nel profondo Ma c’è ancora qualcosa che non so di te Al centro del tuo cuore Che c’è? So che è successo già Che altri già si amarono Non è una novità Ma questo nostro amore è Come musica Che non potrà finire mai he non potrà finire mai Che non potrà finire mai Che non potrà finire mai Che non potrà finire mai Che non potrà finire mai Che non potrà finire mai Che non potrà finire mai … Che non potrà finire mai
Pubblicato su musica. Leave a Comment »

A te che sei l’unica al mondo L’unica ragione per arrivare fino in fondo Ad ogni mio respiro Quando ti guardo Dopo un giorno pieno di parole Senza che tu mi dica niente Tutto si fa chiaro A te che mi hai trovato All’ angolo coi pugni chiusi Con le mie spalle contro il muro Pronto a difendermi Con gli occhi bassi Stavo in fila Con i disillusi Tu mi hai raccolto come un gatto E mi hai portato con te A te io canto una canzone Perché non ho altro Niente di meglio da offrirti Di tutto quello che ho Prendi il mio tempo E la magia Che con un solo salto Ci fa volare dentro all’aria Come bollicine A te che sei Semplicemente sei Sostanza dei giorni miei Sostanza dei giorni miei A te che sei il mio grande amore Ed il mio amore grande A te che hai preso la mia vita E ne hai fatto molto di più A te che hai dato senso al tempo Senza misurarlo A te che sei il mio amore grande Ed il mio grande amore A te che io Ti ho visto piangere nella mia mano Fragile che potevo ucciderti Stringendoti un po’ E poi ti ho visto Con la forza di un aeroplano Prendere in mano la tua vita E trascinarla in salvo A te che mi hai insegnato i sogni E l’arte dell’avventura A te che credi nel coraggio E anche nella paura A te che sei la miglior cosa Che mi sia successa A te che cambi tutti i giorni E resti sempre la stessa A te che sei Semplicemente sei Sostanza dei giorni miei Sostanza dei sogni miei A te che sei Essenzialmente sei Sostanza dei sogni miei Sostanza dei giorni miei A te che non ti piaci mai E sei una meraviglia Le forze della natura si concentrano in te Che sei una roccia sei una pianta sei un uragano Sei l’orizzonte che mi accoglie quando mi allontano A te che sei l’unica amica Che io posso avere L’unico amore che vorrei Se io non ti avessi con me a te che hai reso la mia vita bella da morire, che riesci a render la fatica un’ immenso piacere, a te che sei il mio grande amore ed il mio amore grande, a te che hai preso la mia vita e ne hai fatto molto di più, a te che hai dato senso al tempo senza misurarlo, a te che sei il mio amore grande ed il mio grande amore, a te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei, sostanza dei sogni miei… e a te che sei, semplicemente sei, compagna dei giorni miei…sostanza dei sogni…  
Jovanotti
Pubblicato su musica. Leave a Comment »